domenica 17 giugno 2012

Ritorno all'ordine

Ebbene si, questo post è di sfogo, è per lavare i panni sporchi di famiglia qui sul web!
Ho una bellissima famiglia con tanti zii (nonni ahimè non ce ne sono più), di cui due che vivono, con rispettive famigliole, a 50 metri da casa mia. Uno di questi. M., lavora e vive fuori città, a 400 km di distanza, e ieri è ripartito dopo due settimane. Che per lui sono state di ferie, riposini e commissioni, per me e mia madre sono state di eccesso cucinino e mangereccio.

Mi spiego. Questo zio M. ha la passione del cibo: mangia giusto ma ricco, tipo dipendesse da lui non si mangerebbe mai la pasta in bianco, ma sempre ben condita, ma anche non si rinuncerebbe mai ad un secondo sostanzioso, con almeno due contorni. Ed essendo lui vicinissimo a casa nostra, o ci invitava lui a desinare con sua moglie, o venivano loro da noi; più di rado andiamo a casa degli zii e di mia cugina Fianchi Stretti. In soldoni, ci sono state almeno cinque cene succulente a settimana, più qualche tea break dove però circolavano caffè e caffellatte corposi, con schiuma e panna, biscotti, pasticcini artigianali, tortine con crema, crostate.
Mia madre quindi si è ritrovata a cucinare in quantità più abbondanti del nostro solito menàge: se in genere ci facciamo 120 gr di pasta al pomodoro in due (che poi avanzano spesso due fili per la mia cena), con lo zia e la zia  il primo diventa 400 gr di amatriciana! M. adora il fritto, quindi per tre volte mia madre ha fatto i suoi epici vassoi di carne, pane e verdura: buonissimi, ma impegnativi! E tra mangiare X grammi di verdure e mangiare X grammi di verdure fritte, un minimo di differenza c'è, direi. M. adora la parmigiana, per cui mia madre una mattina si è industriata a fargliene una bella teglia, accaldandosi, stancandosi e soprattutto riempiendo, per l'ennesima volta, cucina e salotto di odore di cibo fritto, roba che sembrava di essere in Val Padana.
E per quanto le mie dosi siano modeste, ho assaggiato tutto e alla fine ingurgutato qualcosa in più, anche se mi sono sgamata dolci e crostate e ho continuato a saltare caffè extra e a mangiare più verdura e frutta che potevo.

Un altro problema: la dispensa di casa mia. Di solito sono io a fare spesa e commissioni, ma ahimè zio M. adora girare per supermercati, guardare le offerte, confrontare i prezzi e soprattutto comprare...cioè fare scorte di guerra. In due settimane ha insistito per rifornirci di varie cose, in parte pagando di tasca sua!
Adesso in casa mia ho una prateria di commestibili extra, che io al 90% mai mi sarei sognata di acquistare, e proprio ora con l'inizio del vero caldo:
- barattolone di Nutella da 750 gr
- due pacchi di biscotti Atene
- due pacchi di Grancereale di due tipi diversi
- due barattoli di marmellata
- un pacco di crostatine (che detesto)
- cinque buste di crema di asparagi in polvere
- due buste di minestra al farro
- almeno una ventina di barattoli di legumi vari
- una lattina di pesche sciroppate (che detesto)
- tre vaschette di gelato multigusto
- un pacco da tre wurstel midi al ketchup
- un barattolo di malto in polvere
- dodici scatolette di tonno
- the aromatizzato in bustine e in foglie
- formaggini a spicchi da minestrina
- salmone affumicato
- jogurth bianco sottomarca ma buono
- succo d'arancia rossa dolciastro non buono
- succhi di frutta formato brick di vari tipi
- pacco da quattro probiotici alla fragola (quasi finiti)
- due polli e carne varia, a riempire fino all'orlo il congelatore.

Ahimè, il mio frigo non sarà mai così, con poche cose essenziali e light, nemmeno con 40°!!!
Insomma, se viene una nevicata di due metri e rimaniamo barricate in casa, non ci manca il companatico.
Ma che ci faccio con certe cose dolci che non consumiamo? E vai di regalo ai cugini con figli adolescenti, meglio! Però che noia, preferivo avere una dispensa meno ingombrata e stressante, poichè ora per cercare qualcosa bisogna fare gli scavi archeologici fra cose al limite dell'inutile.
Va beh, guardo il lato positivo: almeno per una settimana abbondante mi basterà prendere pane e cose fresche!

E soprattutto, spero di non farmi prendere dalla smania di "levare roba" (un tormentone della mia adolescenza, che stress!!!) e arrotondare di forme: a metà settimana andrò a vedere le figlie di mia cugina a al saggio di danza e voglio essere il meno ingolfata possibile!

6 commenti:

  1. Ma allora anche tu hai degli zii rovina dieta xD xD
    mia zia porta di continuo roba, ieri un formaggio di capra/pecora stagionato e del sugo fatto da lei. Una bomba calorica...
    Poi porta le cose caloriche più incredibili ma di solito le salto ma ero giù e poi m faceva fatica farmi tutto a parte ed essere l'asociale a dieta... ma che stress o_0'''

    RispondiElimina
  2. E' vero, a volte si fa prima a scendere a vie di mezzo, mangiare un po' più goloso e stare zitte!

    RispondiElimina
  3. il problema di molte ragazze a dieta purtroppo... che poi per me sarà un problema anche quando non dovrò piu dimagrire (semmai ci riuscirò...) perchè di sicuro non possiamo stare attente a cosa mangiamo X mesi e poi una volta dimagrite buttarci nella nutella...
    siamo destinate a sognarceli questi cibi...

    RispondiElimina
  4. ciao e piacere di conoscerti, una una new entry del mondo dietorino.....nel web, nella vita una vecchia perennemente a dieta....

    RispondiElimina
  5. Ahahah fantastico questo post :)
    E stupendi i tuoi zii :)))

    RispondiElimina
  6. eToro is the best forex broker for beginning and full-time traders.

    RispondiElimina