mercoledì 31 dicembre 2014

Natale e dintorni

Ieri mi ero preparata anche questa chicca 

 
che non ho capito molto bene ma è comunque un ammore.

Ma spendiamo due paroline sul 25 dicembre. A Natale siamo tutti più buoni? Non lo so, può essere. Io no. Io sono buona tutto l'anno perché rispetto e amo i miei genitori, la mia famiglia e il mio ragazzo, faccio il mio mal pagato lavoro con impegno ed entusiasmo, cerco di sorridere spesso o almeno limitare il grugno, non spreco né inquino, mangio carne con moderazione, non dico cattiverie gratuite (quelle qui sul blog, si sa, sono liberatorie :D). Quindi no, nel giorno del presunto compleanno di Gesù non sono affatto più buona che negli altri giorni, non mi riesce.

Negli ultimi Natali ma soprattutto in questo appena trascorso sono stata più indaffarata, pensierosa, irritata, distratta e stressata che nel resto dell'anno. Perché? Semplicissimo: 
- gli eurini ed il tempo erano limitati e le compere tante
- il traffico in compenso è aumentato mentre i parcheggi si sono ridotti
- ovviamente non sapevo se da X, Y e Z avrei ricevuto una sciocchezza o un regalone serio (mica puoi contraccambiare un maxibauletto di cosmetici + profumo Lancome con una pashmina della bancarella), quindi ogni compera era una spremitura di neuroni
- sono stata attenta a regalare cose che non piacessero solo a me ma che potessero piacere ai destinatari
- sono entrata in un negozio per approfittare di uno sconticino del 25% ma senza trovarvi niente di papabile: viaggio a vuoto, sconto non utilizzato, bile in circolo....olè!
- da Prenatal per cercare due regalini, ho dovuto dragare un reparto da sola alla ricerca delle taglie giuste, con tanto di sudata odorosa perché i quattro commessi si erano magicamente eclissati per ricomparire alle casse! 
- il 24 e il 27 in cui avevo un dopocena con parenti ed una cena tra amici mi sono ritrovata all'ultimo delle commissioni extra affibbiatemi da mia mami e da FianchiStretti, ma mentre mia cugi è stata precisa nelle istruzioni su cosa-come-dove comprare in sua vece, la mia genitrice è stata a dir poco vaga ("Basta che funzioni"...si vede che le piace Woody Allen!)
- il primo regalo che avrei comprato, azzeccatissimo per un amico che poi ho visto il 26, è andato a ruba già i primi di dicembre, cosa che non mi ha risparmiato rimpianti e sensi di colpa
- come ogni anno a casa dei miei la carta da regalo che avevo comprato l'anno scorso era insufficiente per i pacchetti di tutti, anche perché mia mami ogni volta compra per tutti accessori da cucina voluminosissimi
- ho avuto tre serate "mondane" e due pranzi, ma non sono riuscita ad avviare la mia palette nuova di zecca della Fraulein, la Rock 'n' Fun, che mi sono autoregalata...sniff sobh sigh!!!



- il 25 a pranzo avevo un raffreddore orribile che mi ha fatto gustare tutto a metà e poi a sera mi è venuta pure una febbre sorda tra naso e bocca!

A Natale siamo tutti più buoni? Voi siete più buoni, io mi sono discretamente abbacchiata!

3 commenti:

  1. Mi hai fatto salire l'ansia XD Il Natale con il raffreddore è qualcosa di illegale, mi spiace! Ti toccherà rifarti con il cenone di stasera o il pranzone di domani!!

    RispondiElimina
  2. Bimbe :-*
    @ Jo, ahimè si, era un post più ansiogeno che lieto!
    @ Misantrophia, benvenuta...o eri già passata di qua? In effetti la palette è un ammore e sto imparando ad usarla ad hoc!!!

    RispondiElimina